28 dicembre, 2014

Sant'Agata di Militello. Discarica di Rocca Carbone (Torrente Inganno). Fresina: "Rilevate irregolarità dalla Commissione". Videointervista.



Rilevate illegalità, da parte della Commissione speciale ispettiva regionale (Assessorato Energia e Rifiuti) in merito all'iter che riguarda la mega-discarica Rocca Carbone. La video-intervista all'avvocato Aldo Fresina (ex sindaco di Sant'Agata Militello e coordinatore del Comitato anti-discarica).

Sant'Agata di Militello. L'attrice santagatese Cinzia Scaglione nel programma RAI 1 "Torto o ragione?" - Verdetto Finale.


Un regalo per il nuovo anno a Cinzia e agli internauti d'oltre oceano (alcuni miei amici) che non sono riusciti a vedere la puntata con l'esibizione dell'attrice Cinzia Scaglione.
*** Clicca su "Leggi tutto" per vedere la seconda e conclusiva parte di "Torto o ragione" - Il Verdetto Finale"

25 dicembre, 2014

Notte di Capodanno a Sant'Agata Militello? Divertiamoci con il gruppo musicale "BACIAMO LE MANI".

Sant'Agata di Militello
Mercoledì 31 Dicembre 
in
Piazza V. Emanuele
ore 23,30
NOTTE DI CAPODANNO
Magie di Natale 2014
Nel cuore dell'Unione.
La Pro Loco Agatirno
L'Unione dei Nebrodi
Il Comune di
 Sant'Agata Militello
presentano il
 gruppo musicale
BACIAMO LE MANI
IN
CONTINENTE TOUR
Grazie all'UNIONE dei Nebrodi e a PIPPO  NATOLI della PRO LOCO AGATIRNO
invitiamo i giovani santagatesi e quelli dei comuni vicini a trascorrere la serata di
FINE ANNO a Sant'Agata Militello

23 dicembre, 2014

Sant'Agata Militello. Foto degli avvenimenti politici-culturali-artistici e relativi personaggi del 2013-14. Auguri Sant'Agata!

Sant'Agata di Militello. Foto avvenimenti politici-culturali-artistici e relativi personaggi.
Tratti dal Blog "L'Altra Informazione" di cirosca. Non c'è tutto ma di tutto. 
Non in ordine cronologico (non ho avuto il tempo e la pazienza per sistemarle).
AUGURI SANT'AGATA !
 (cirosca).


22 dicembre, 2014

Ventimila precari degli Enti locali potranno continuare a lavorare? A Sant'Agata di Militello "Sit-in" di protesta" davanti al Municipio dei precari “contrattisti”.


Una norma contenuta nel maxi-emendamento alla Legge di Stabilità, con una deroga, consentiva il rinnovo dei contratti a tempo determinato, che scadono tra otto giorni. La commissione Bilancio del Senato non ha dato l'ok
La proroga avrebbe consentito a oltre ventimila precari degli Enti locali di continuare a lavorare. Avrebbe garantito i lavoratori a tempo determinato in servizio nei Comuni in dissesto finanziario o con una richiesta di "riequilibrio" dei conti (il cosiddetto pre-dissesto). Non avrebbe garantito tutti ma al Senato con un emendamento si era cercato di correre ai ripari.

21 dicembre, 2014

Sant'Agata Militello. L'attrice Cinzia Scaglione torna su Rai 1. Domani, lunedì, alle ore 14.40 nel programma "Torto o ragione?"

Nella foto: a sinistra, Fabio Brescia,
 al centro Cinzia Scaglione
L'attrice Cinzia Scaglione torna su Rai 1. domani, alle ore 14,40.
Sarà protagonista nella puntata del programma  “Torto o ragione?”, condotto da Monica Leofreddi. Interpreterà il ruolo di Barbara nel nuovo court-show di Rai1, prodotto in collaborazione con Endemol Italia. Coprotagonista, nel ruolo di Luca (marito di Barbara), è l'attore-showman, Fabio Brescia. Due contendenti si fronteggiano in un’aula di tribunale (come accadeva nella vecchia formula di Verdetto finale), che quest’anno grazie alla presenza di due testimoni “a sorpresa” è teatro di inaspettati ed emozionanti colpi di scena. Tra l'altro, quella di domani sarà una puntata particolarmente divertente, nel genere della tipica “commedia natalizia”. A difendere le ragioni dei contendenti gli avvocati Maria Chiara Cudillo e Lorenzo Radogna, sotto l’occhio vigile del giudice Manuela Maccaroni. Una giuria popolare stabilisce chi ha torto o ragione. Un'ulteriore nota di colore è rappresentata dalle simpatiche vignette di Max Schioppa. Come sempre, vi sono anche gli interventi di ospiti famosi in studio. (Ag.Cs)


20 dicembre, 2014

Arrestato a Trani, per associazione a delinquere, il sindaco. Altri 5 arresti e 7 indagati. E' un copione già visto e sentito altrove?

E' un "copione" già letto, visto, sentito, ma solo nella fase preparatoria, anche nella nostra cittadina, quello in parte riportato oggi dal "Fatto Quotidiano". Molte analogie ma ..... "aver compagni al duol scema la pena?"
Per 'u zzu Caloriu "scema" è voce del verbo "scemare" che nella lingua italiana significa "diminuire" la pena che nel nostro caso non diminuisce la "rabbia". Essere "scemi"  significherebbe, ma non non è il caso di molti santagatesi, continuare a votare sempre le stesse persone che, seppur non ancora rinviati a giudizio e non ancora condannati, potrebbero essere colpevoli di altri reati alcuni di "coscienza" per aver affossato la città, minato la fiducia riposta in loro e prodotto "cattivi esempi" nelle nuove generazioni. Metteremo accanto ad altri questo esempio di "malcostume" con altri equivalenti o forse ancora più gravi in termini di costi? Per scoprirli e neutralizzarli gli organi preposti hanno dovuto impiegare mezzi, fatica e denaro (nostro, dei contribuenti) che potrebbe andar perso se non ci si muove in tempi accettabili. Ne riparleremo dopo le feste. Trascorriamo e facciamo trascorrere a tutti il Natale e le festività di Inizio d'anno in "Santa Pace". La Befana potrebbe portare ai "cattivi", ai piccoli e grandi uomini non "il carbone" ma qualcosa di cui non andar fieri e da non poter giustificare in alcun e nessun modo. Cliccare sul link qui sotto per leggere la notizia e "riflettete gente, riflettete....."
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/20/trani-sindaco-arrestato-per-associazione-delinquere-5-arresti-indagati/1290946/

19 dicembre, 2014

Sant'Agata di Militello. "Natale village" in Piazza V. Emanuele fino a martedì prossimo. Domenica i Canterini Amastratini. Lunedì "Danza del fuoco"


“Natale village” in piazza Vittorio Emanuele. Commercianti e imprenditori santagatesi da mercoledì scorso e fino a martedì prossimo, espongono prodotti locali artigianali in appositi gazebo allestiti nella centralissima piazza che affianca il castello Gallego, dalle ore 10.30 alle 23. Si tratta di un'iniziativa promossa dall'associazione La Nebrode, presieduta da Grazia Pappalardo, alla quale hanno aderito le seguenti attività artigianali-commerciali: Salamone - Consorzio il mare in montagna, Albamonte, Graziella Pintaudi, Filippo Nici, Salumificio Starvaggi, Fioriglio formaggi, Nebride, I panareddi - Vincenzo Caliò, Armeli - macchine caffè, Todaro Tommaso, Ceramiche mediterranee, Hello Sant'Agata di Militello, Comune, Il punto - Francesco Adamo, Triscari, Marcella Palmisano, Narsete, Melina Tricoli e Crivallaro - Sculture legno.  
Margherita Calderone, Marianna Lamberti e Grazia Pappalardo. 
Due gazebo sono stati messi a disposizione del Comune. “Proprio per dare la possibilità agli hobbisti locali di partecipare senza dover pagare nulla abbiamo donato due gazebo all'amministrazione comunale – spiega Grazia Pappalardo – tuttavia, mi stupisce che siano ancora inutilizzati. In realtà, c'è stata una diatriba all'interno del Comune, perché dicono che gli hobbisti non possono vendere, invece c'è una legge nazionale che incentiva il lavoro degli hobbisti e dà loro la possibilità di vendere articoli attraverso una regolamentazione.

Sant'Agata di Militello. Consiglio Comunale quello di ieri sera, come al solito, rissoso e inconcludente. Approvato il Bilancio a tarda notte.

Alle ore 18 circa con un'aula consiliare  che si andava via via affollando, nello spazio riservato al pubblico, di lavoratori interessati all'approvazione del Bilancio, iniziava con 11 consiglieri presenti, il consiglio comunale.I lavoratori dei Cantieri erano presenti perchè ne andava di mezzo il pagamento delle loro spettanze che qualora il bilancio non fosse stato approvato e reso immediatamente esecutivo avrebbero passato un Natale e un inizio d'anno non certamente sereno e felice.
In data 9 dicembre e protocollata in pari data, l'assessore Giuseppe Puleo con lettera indirizzata al Responsabile Servizi Finanziari Smiriglia e per conoscenza al Sindaco Sottile, al Segretario Generale Ribaudo, al rssponsabile Servizi Sociali Zingales, scriveva:
"Oggetto: Atto d'indirizzo salario cantieri di servizio.
Con la presente chiedo agli uffici competenti, visto il carattere d'urgenza e di priorità dell'Ente, la predisposizione di tutti gli atti necessari al pagamento del salario ai lavoratori dei cantieri di servizio, tenuto conto l'accreditamento delle somme emesso il 28/11/2014 dalla Tesoreria Regionale. Firmato: L'Assessore ai Servizi Sociali Giuseppe Puleo.".
 Fatta questa necessaria premessa anche a giustificare la presenza tra il pubblico di questi lavoratori, ritorniamo all'evolversi del consiglio comunale.

18 dicembre, 2014

Sant'Agata di Militello. "L'Amministrazione Sottile non può operare con serenità e competenza. Scopriamo il perchè.


 Nel post precedente ho scritto:
“Si dovrebbe far capire a chi vuole mettere in "cattiva luce"  l'Amministrazione Sottile che non è in condizioni di poter operare con serenità e competenza perché non adeguatamente "supportata" da uno staff-tecnico e amministrativo che, per i "noti motivi", non è attualmente in condizione di produrre alcunché. In poche parole: "I cittadini con le loro tasse stanno stipendiando una "caterva" di personale demotivato e con una "spada di Damocle" che pende sulla loro testa."
Mi riferivo all'Operazione Camelot autorizzata dalla Procura del Tribunale di Patti diretta dalla D.ssa Raffa, coadiuvata dalla D.ssa Casabona. Le indagini e le intercettazioni telefoniche e ambientali sono state condotte dalla Questura di Messina - Squadra Mobile - Sezione Criminalità Organizzata - (Vice Questore Aggiunto Dott. Giuseppe Anzalone).
Nella "Comunicazione di notizia di reato", trasmessa alla Procura di Patti in data 26/11/2012 sono state indicate, perchè " ritenute responsabili di vari reati", ben 47 persone e tra queste l'ex sindaco di Sant'Agata Militello, l'ing. Contiguglia e molti dipendenti del comune, liberi professionisti e dipendenti regionali.
 Per una corretta informazione, ritenendo sempre e comunque valida la "presunzione d'innocenza" per alcuni di loro, trascrivo quanto ricavato dall'Informativa della S.C.O. della Questura di Messina. 
 "Informativa. Osservazioni preliminari."
"Le lunghe, complesse ed articolate indagini hanno consentito di accertare l'esistenza e l'operatività di un'organizzazione criminale, dotata di qualificate competenze, collocata ai vertici dell'ente comunale di Sant'Agata Militello, che sebbene chiamata a svolgere funzioni politiche ed amministrative, ha in realtà piegato e deviato gli scopi della propria azione al conseguimento di meri interessi personali sia di carattere economico che politico-elettorale.

17 dicembre, 2014

Sant'Agata di Militello. Contiguglia, l'ingegnere Capo dell'Ufficio tecnico e il "Chianu di Rizzu"

Sant'Agata di Militello. Contiguglia, l'ingegnere Capo dell'Ufficio tecnico e il "Chianu di Rizzu".
Le polemiche, i comunicati stampa successivi all'avvenuta perdita di finanziamento (probabilmente e strumentalmente messe in opera dall'opposizione) dovrebbero far riflettere non solo la politica ma anche tutti coloro che, come me, stanno leggendo le quasi diecimila e più pagine di intercettazioni telefoniche e ambientali che la S.C.O. (Sezione Criminalità Organizzata) della Questura di Messina, su autorizzazione della Procura di Patti diretta dalla dottoressa Raffa, ha realizzato.
Dovrebbe far capire a chi vuole mettere in "cattiva luce" questa amministrazione che "L'Amministrazione Sottile non è in condizioni di poter operare con serenità e competenza anche perchè non adeguatamente supportata da uno staff-tecnico e amministrativo che, per i "noti motivi", non è attualmente in condizione di produrre alcunchè. In poche parole: "I cittadini con le loro tasse stanno stipendiando una "caterva" di personale demotivato e con una "spada di Damocle" che pende sulla loro testa.
Riporto, parzialmente, qualcosa "prelevato" dalle trascrizioni delle intercettazioni telefoniche e ambientali. 

16 dicembre, 2014

Sant'Agata di Militello. "E' una lotta continua per salvare il salvabile" scrive l'assessore Puleo. Botta e risposta sul "Chianu di Rizzu"

"E' una lotta continua per salvare il salvabile" scrive l'assessore Puleo.
Botta e risposta sul "Chianu di Rizzu". L'Amministrazione Sottile ed "in primis" l'assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Puleo, erano stati accusati dall'opposizione di aver operato tardivamente e di aver fatto perdere il "finanziamento" (penso e ritengo parziale) che sarebbe dovuto aggiungersi con altro "obolo" proveniente dal comune, per i lavori di riqualificazione del cosiddetto "Chianu di Rizzu".
Al "Tam, tam" mediatico, ai comunicati apparsi sulla stampa cartacea e su quella "on line", ai commenti denigratori apparsi e scritti su un noto "Social" (FaceBook) da cittadini non sufficientemente informati (ma non è colpa loro), oltre ai Notiziari trasmessi dalle Tv locali, si è aggiunta recentemente anche la lettera inoltrata al Quotidiano "Gazzetta del Sud"-Edizione Messina Nebrodi- dal legale rappresentante della "Costruzioni Bruno Teodoro - Spa", Nuccio Bruno. (*)
La risposta dell'Assessore Giuseppe Puleo non si è fatta attendere e in un comunicato stampa scrive:

15 dicembre, 2014

Sottile giudica "ingiuste e strumentali dell'opposizione" le critiche sulla revoca del finanziamento "Chianu di Rizzu"

"Si vuole addebitare in maniera maldestra all'attuale esecutivo la revoca del finanziamento" - scrive il Sindaco Sottile in un comunicato stampa ed aggiunge - La revoca è stata determinata dalla mancata presentazione da parte del comune del progetto definitivo, così come richiesto dalla Regione che, con note del 13/12/2011, del 27/2/2012 ed ultima del Febbraio di quest’anno aveva sollecitato l’invio degli incartamenti".
Per ingrandire cliccarci sopra
"Si deduce che siamo dinanzi ad un progetto del Chianu di Rizzu, (N.d.R.: presentato per il finanziamento dalla precedente amministrazione) mal concepito e mal riuscito e le cui conseguenze si vogliono addebitare in maniera maldestra all’attuale esecutivo soprattutto alla luce del fatto che la stessa si è attivata per ricondurre l’iniziativa alle richieste dell’assessorato tanto da presentare un emendamento al programma triennale che purtroppo il Consiglio Comunale non è riuscito ad approvare in tempo."Per cui l’opposizione - conclude il sindaco Sottile - anziché continuare con critiche ingiuste e strumentali potrebbe provare a trovare soluzioni condivise da proporre all’Assessorato Regionale per un riesame in autotutela della revoca del finanziamento".
"L’amministrazione comunale - scrive ancora il primo cittadino - ha addotto con due successive note le proprie motivazioni per le quali non era stata possibile la redazione del progetto definitivo tra cui anche quella relativa all’operazione giudiziaria Camelot di febbraio ed ha ottenuto a settembre da parte degli uffici del settimo servizio, politiche urbane ed abitative un ulteriore periodo di 60 giorni per la definizione della pratica". Questi ulteriori giorni, evidenzia il sindaco: "non sono stati sufficienti per redigere e presentare un progetto definitivo conforme a legge e determinato anche dal mancato inserimento sin dal momento del concepimento nel piano delle opere triennali dell’intera progettazione relativa al Chianu Rizzu, della mancata previsione dei fondi di compartecipazione di 180.000 euro nel bilancio comunale e soprattutto a superare gli ostacoli relativi alla concessione negli ultimi tempi di finanziamenti ottenuti per la riqualificazione della scuola Capuana."

14 dicembre, 2014

Sant'Agata di Militello. "Finanziamento riqualificazione Chianu di Rizzu". Non abbiamo perso niente. Forse la Regione ci ha evitato altra speculazione.

"Gesù, Giuseppe e Maria !", esclamava una persona che adesso non c'è più e tutte le volte che si meravigliava di qualche fatto o avvenimento strano. Era una esclamazione  che tirava in ballo, il Creatore e due Santi.
Lei era credente, di religione Cattolica.
Per fare chiarezza, almeno spero di poterla fare, vorrei lasciar perdere i Santi, San Giuseppe compreso e "tirar in ballo" altri tre "Giuseppe" (due giornalisti e un assessore comunale). Tutto ruota su un finanziamento revocato e relativo alla riqualificazione del "Chianu di Rizzu".

Il terzo Giuseppe (l'assessore) cerca,
 a modo suo e servendosi del noto "Social F.B" di ribattere e fare chiarezza ma.... forse solo San Ciro, tornando ai Santi, potrebbe farla.
Altro Ciro, quello dell' "Altra Informazione" di cirosca fa "rewind", torna indietro, e ripesca nel Blog quello che aveva pubblicato qualche anno fa sull'argomento "Chianu di Rizzu".


Se siete interessati e continuate a leggere vi rinfresco la memoria e potrete capire che non abbiamo "perso niente". Forse abbiamo evitato "altro scempio" ed "altra indagine o inchiesta della magistratura" che avrebbe voluto capire perchè i "soliti noti" volevano "demolire" e "ricostruire" e a beneficio di chi.

13 dicembre, 2014

Sant'Agata Militello. Non basta dire basta, parliamone. "La violenza sulle donne".

Non basta dire basta, parliamone. "La violenza sulle donne". Conferenza organizzata dall'Istituto d'Istruzione Superiore nell'Aula Magna del Liceo “E. Fermi”.
 Dopo il saluto del Dirigente Scolastico, Francesco Di Majo, gli studenti hanno presentato alcuni lavori realizzati con contributi audio video e con la lettura di brani scritti da Serena Dandini e Franca Rame. Al tavolo dei relatori il Tenente della Guardia di Finanza, Alessio Alvino, il Commissario di P.S., Daniele Manganaro, il Capitano David Pirrera, comandante della Compagnia Carabinieri di Sant'Agata Militello e Maria Andaloro editrice de “La Grande Testata” e ideatrice della Campagna “Posto occupato”. Ha coordinato i lavori la giornalista Tiziana Bonina. Docenti Referenti del Progetto sono Maria Damiano e Mariella Giuffrè. In scena, per la lettura dei brani, gli studenti Graziella Agnelli, Janira Conti Papuzza, Calogero Russo, Martina Rubino, Martina Bontempo, Jessica Merlo. (cirosca)



*** "Ferite nell'anima". Video realizzato  il 30 dicembre 2009, interpretato dall'attrice e giornalista Cinzia Scaglione.e presentato al Concorso Internazionale "Action for women" .






10 dicembre, 2014

Sant'Agata di Militello. Il Presepe di Via Roma (Piazza DI Paola) allestito dal sig. Cammareri.

Sant'Agata Militello. Il Presepe 2014 allestito in Largo Di Paola (Via Roma) dal sig. Cammareri, dal figlio e dal genero. Una tradizione che si ripete puntualmente ogni anno.
Per visualizzare il video cliccare sul simbolo "Play" sul video qui sotto.










03 dicembre, 2014

E se domani ..... e sottolineo se..il finanziamento del porto di Sant'Agata M. venisse revocato?

E se domani ..... e sottolineo se.., il finanziamento del porto di Sant'Agata Militello. venisse revocato,  mi chiede "u zzu Caloriu", "a ccu cemu ddari 'a curpa?" (traduco: "A chi dobbiamo dare la colpa?").
Bella domanda, 'zzu Caloriu, e risposta alquanto imbarazzante, non sicura e certa da parte mia.
 Potrei dire: Ad "uno, nessuno, centomila". Ciò mi porterebbe a dover spiegare al mio amico "Caloriu", santagatese e siciliano come me e Pirandello, molte cose. Quanto meno dovrei fare, per giustificare la mia "non sentenza", un'attenta analisi della situazione attuale, di quelle pregresse e un resoconto lungo, molto lungo di come si sono ottenuti i finanziamenti, quando ebbero inizio i primi lavori e di come la politica, "la tecnologia inizialmente tutta siciliana e brevettata", è riuscita a gestire le varie situazioni, i vari appalti.

30 novembre, 2014

Sant'Agata di Militello. Il Porto dei Nebrodi e il Porto di Agata o di Sant'Agata.

Portopalo, Portogallo, Portorosa, PortoAgata, PortoSantagata, Porto dei Nebrodi o Porto delle nebbie?
E dire che, se non ricordo male, si voleva cambiare anche il nome alla nostra cittadina! Ma forse era una proposta burla o irrealizzabile! C'è di fatto che i ricorsi e forse anche una "longa manu", molta lunga, impedisce o sta rallentando il completamente di questa struttura che poteva avere senso 50 anni fa ma che adesso potrebbe servire solo a ........
 L'uomo della foto, seduto sui sedili della Piazza V. Emanuele, a pochi metri dal Palazzo Municipale, è arrivato da paesi lontani e dove non c'è pace e la guerra continua ...... Non è certamente arrivato nel porto di Sant'Agata, non poteva.
"Agata tu mi tradisci",  "Agata, guarda, stupisci .......".


29 novembre, 2014

Sant'Agata M. - Nuova sede della Polizia di Stato. Il progetto presentato al Questore di Messina Dr. Cucchiara

Eravamo nell'anno 1960 (mi auguro che la memoria non mi inganni per la data), quando il nostro conterraneo e cittadino illustre di Sant'Agata Militello, Angelo Vicari, Capo della Polizia di Stato,  fa istituire nel nostro piccolo centro una sede periferica del Commissariato di P.S.
Io c'ero all'inaugurazione e gli uffici erano stati predisposti in una vecchia abitazione situata in via San Giuseppe, sotto la Piazza V. Emanuele.
Si disponeva, allora, di pochi uomini al comando di un Commissario. Ricordo i primi agenti di P.S. (Di Marco, Di Dino, Alascia e altri  i cui cognomi mi sfuggono). Successivamente venne anche aperta  una Sezione Staccata della Polizia Stradale al comando del Brigadiere Bonomo, poi promosso a Maresciallo. I miei ricordi voglio fermarli qui per non tediare i lettori. Attualmente la Polizia di Stato e la Stradale si trovano in Via Roma.
Oggi (anno domini 2014) si sta preparando il "terreno" per il salto qualitativo da Via Roma a Via Cosenz, sul lungomare. Ciò grazie anche all'interessamento e all'impegno dell'assessore Giuseppe Puleo e del Sindaco Sottile che intendono offrire una sistemazione dignitosa, in locali ampi e confortevoli. Il Questore di Messina, Dr. Giuseppe Cucchiara, ha voluto essere presente alla conferenza stampa e nella quale il progettista, ing. Antonio D'Arrigo, ha illustrato ai presenti il "Progetto di adeguamento dell'ex ONMI".
Una sintesi audio-video della conferenza stampa potrete visualizzarla cliccando su "Leggi tutto".

25 novembre, 2014

Giornata mondiale del 25 novembre. "No alla violenza sulle donne". Il contributo audio-video di Cinzia Scaglione, attrice-testimonial.

La violenza domestica sulle donne è un fatto privato da risolvere dentro le mura domestiche secondo alcuni dati emersi dalla ricerca Rosa Shocking. Violenza, stereotipi... e altre questioni del genere, realizzata da Intervita con il supporto di Ipsos.
Leggendo oltre si scopre che il 79% delle intervistate, donne, ritiene che se un uomo viene tradito è normale che possa diventare violento, il 77%  che se ogni tanto gli uomini diventano violenti è per il troppo amore e il 78% che per evitare di subire violenza le donne non dovrebbero indossare abiti provocanti.
 Luoghi comuni secolari che sembrano duri a morire, di cui evidentemente non è possibile sbarazzarsi con qualche immagine di donna dal volto tumefatto e con gli slogan che dicono "No alla violenza sulle donne" in occasione della Giornata mondiale del 25 novembre. (continua a leggere e visiona il video-contributo realizzato da Cinzia Scaglione-attrice - Clicca su "Leggi tutto")

18 novembre, 2014

Sant'Agata di Militello. "Tu sei buono e ti tirano le pietre ..."


Tu sei buono e ti tirano le pietre.....
Pietre
E' una canzone scritta da Pieretti - Ricky Gianco - Antoine 
Per chi non l'avesse mai ascoltata ve ne trascrivo il testo:
Tu sei buono e ti tirano le pietre. Sei cattivo e ti tirano le pietre. 
Qualunque cosa fai, dovunque te ne vai, sempre pietre in faccia prenderai. 
Tu sei ricco e ti tirano le pietre Non sei ricco e ti tirano le pietre 
Al mondo non c'è mai qualcosa che gli va e pietre prenderai senza pietà! 
Cosi' sara' finché vivrai Sarà così Se lavori, ti tirano le pietre. 
Non fai niente e ti tirano le pietre. Qualunque cosa fai capire tu non puoi 
se è bene o male quello che tu fai. Tu sei bello e ti tirano le pietre. 
Tu sei brutto e ti tirano le pietre. E il giorno che vorrai difenderti vedrai 
che tante pietre in faccia prenderai! Sarà così finché vivrai Sarà così.

*** Il brano musical-canzonettistico non è stato sicuramente scritto per il "buon e bravo" sindaco del nostro comune ma consentitemi di pensare e solo pensare che ben gli si addice. 
Sono i fatti, la cronaca quotidiana e gli avvenimenti a dimostrare che riceve, metaforicamente parlando, pietre da tutte le parti. Da parte della coalizione che finora lo ha appoggiato, dalla maggioranza-opposizione che cerca in ogni caso, in ogni dove e in ogni momento, a torto o a ragione, di sminuirne il suo mandato. Anche il "Sondaggio" e quindi anche molta parte dei cittadini elettori hanno confermato che qualcosa è venuto a mancare nella sua gestione politica-amministrativa. Volevo leggere il comunicato diramato dal Sindaco Sottile tramite il suo sito personale ma.......

14 novembre, 2014

A "Castro Aragona" (paese immaginario del "Carrapipano") si è passati dal "Sindaco eroe" al "Sindaco pivello"

A Castro Aragona (paese immaginario del "Carrapipano") si è passati dal "Sindaco eroe" al "Sindaco pivello".
 E a Sant'Agata di Militello?
 Nel mio paese di adozione e nel paese in cui viene pubblicato "on line" il Blog "L'altra Informazione" di cirosca con unico lettore "u 'zzu Caloriu" cosa succede?
E' doveroso spiegarlo a quest'unico lettore che purtroppo per me, non è molto acculturato (accutturatu). Quindi, solo per 'u zzu Caloriu, sono costretto a spiegare che il "pivello" è "un giovane sprovveduto e inesperto, ma a volte anche un pò presuntuoso e che non accetta o prende consigli da chi ha più esperienza e conoscenze".
A Sant'Agata di Militello non succede niente.

12 novembre, 2014

Sant'Agata di Militello. La soppressione degli uffici del Giudice di Pace in consiglio. Il Sindaco: Nessuna responsabilità dell'Amministrazione. L'opposizione: Il Sindaco si dimetta.

Sant'Agata di Militello. La soppressione degli uffici del Giudice di Pace in consiglio. Il Sindaco: "Nessuna responsabilità dell'Amministrazione e degli uffici". L'opposizione, invece, chiede le sue dimissioni.
I quotidiani della Provincia di Messina:
Il "Giornale di Sicilia" - Provincia di Messina 
Titola:
 "Giudice di Pace azzerato in sette comuni"
 > Il provvedimento del ministero della Giustizia ha decretato la soppressione dell'ufficio santagatese "per inadempienze".
In provincia scompaiono anche quello di Milazzo (che aveva però rinunciato), Alì Terme, Santa Teresa Riva, Taormina, Rometta e Santo Stefano di Calastra.
* Per Sant'Agata il Ministero ha rilevato criticità connesse alla consistenza numerica della dotazione di personale. Bisognerà trasferirsi a Patti per tutti i procedimenti civili e penali di competenza del Giudice di Pace.
La "Gazzetta del Sud" - Nebrodi - Titola:
Il sindaco di S.Agata sulla soppressione dell'ufficio del Giudice di pace
"Disguido che sarà presto chiarito"
Sottile parla di difetto di comunicazione. L'opposizione chiede le dimissioni.
***  Seguono alcuni momenti del Consiglio Comunale con gli interventi "parziali" dei consiglieri d'opposizione e relativi alla "Discussione in ordine alla chiusura dell'Ufficio del Giudice di pace". (Clicca su "Leggi tutto" per visionare il videoclip realizzato in due parti")


11 novembre, 2014

Sant'Agata di Militello. Perde acqua (Fa acqua da tutte le parti e non dal cielo. E meno male!)

Perde acqua una giuntura del tubo che alimenta nei mesi estivi le "fatiscenti docce" poste sotto il muretto della Villa Falcone e Borsellino. La perdita, con conseguente sciupio del prezioso liquido ed anche di corrente necessaria ad alimentare la pompa di sollevamento, mi era stata segnalata un paio di settimane fa. Il fatto che fosse stata segnalata a me e non ai competenti uffici comunali non mi meraviglia affatto visto come funzionano e come funziona il "meraviglioso e splendido" sito Web Istituzionale del Comune, l'URP  e qualche altro ufficio addetto alla "bisogna" (N.d.B. Per 'u Zu Caloriu: URP significa Ufficio Relazioni con il Pubblico - Per il "correttore": non ho sbagliato a scrivere la parola "bisogno" al femminile !). Tutto ciò non è critica politica ma "funzionale".

06 novembre, 2014

Sant'Agata di Militello. Il Cine Teatro "Aurora" rimarrà chiuso per quest'anno? E nel prossimo anno? La "Rassegna Sant'Agata e Teatro" non si farà?

Recentemente ed anche oggi alcuni organi di stampa hanno sollevato il problema relativo alla gestione del CINE TEATRO AURORA di proprietà comunale ed a suo tempo concesso in uso a privati con apposita convenzione sottoscritta dalle parti in data 10/03/2001.
I consiglieri comunali Calogero Maniaci e Nicola Marchese hanno presentato in data 26 settembre una interrogazione diretta al Sindaco e all'Assessore ai Beni Culturali per conoscere:
1). se risulta rispondente al vero che la convenzione relativa al Cine Teatro Aurora sia scaduta da tempo e quando esattamente sia venuta a scadere; (Dopo aver visualizzato il video clicca su "Leggi tutto" per prendere visione dell'interrogazione)



03 novembre, 2014

Sant'Agata di Militello. Le "Dune nel non deserto". Che fare? La Relazione dell' Agronomo sui "Lavori di riqualificazione della Villa Falcone e Borsellino.

Le "dune" nel "deserto".
Non disponiamo, allo stato attuale, di cammelli per attraversare "le dune nel deserto". Quindi ho dato un'occhiata, da incompetente e non da tecnico al disegno allegato al "Progetto di riqualificazione della villa Falcone e Borsellino". I lavori sono già stati appaltati e, come da intervista e dichiarazione del nuovo RUP (geom. Antonino Caruso), superati gli ultimi ostacoli di natura burocratica e ottenuti tutti i nulla osta, dovrebbe essere autorizzata la Ditta ad eseguire i lavori. Le domande che mi pongo:
- "I lavori verranno eseguiti come da progetto redatto dall'architetto Paratore o con qualche variante da apportare in corso d'opera?"
- "Non sarebbe utile l'abolizione delle dune (nel disegno qui sopra sono cinque) e la non abolizione potrebbe portare all'eliminazione di molta vegetazione (alberi,  palme nane, ecc.), considerato che l'amministrazione si era impegnata a mantenere e implementare le essenze arboree esistenti ?"
Se non ricordo male l'Assessorato competente della Regione Siciliana aveva chiesto, dopo la protesta e gli esposti presentati dai "Comitati Cittadini a difesa del verde"  con apposita comunicazione, assicurazioni in tal senso.
Altra domanda mi sono posto e cioè:
 "Il Rup geom. Caruso scriveva, in data 11 agosto 2014 una lettera interna indirizzata al Sindaco, al Segretario Generale, all'Assessore ai LL.PP.  Puleo  e all'allora Responsabile dei LL.PP., :
 - [......] lo scrivente in collaborazione con la dipendente comunale sig.ra Astone individuava tutta la documentazione richiesta dall'Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, la inseriva tutta in un sotto fascicolo con all'interno anche tre note in originale (due dell'Assessorato ed una del Comune a firma del Sindaco), considerata l'impossibilità di reperire il sottofascicolo di cui sopra DENUNCIA che in data imprecisata veniva sottratto da questo ufficio tutto il fascicolo riguardante le risposte  così come meglio evidenziate in premessa".
Poi nella stessa lettera il RUP accusa altre "sparizioni" o "sottrazione" di documenti e strumenti riguardanti il "Progetto de quo".
Altra domanda:
- Sono stati ritrovati i documenti accennati e in caso negativo è stata trasmessa regolare denuncia anche alle autorità competenti?
Ora continuate a leggere la "Relazione Tecnica" redatta in data 6 febbraio 2012, su incarico dei Comitati cittadini, dal Dott. Agr. Salvatore Blandi. (Clicca su "Leggi tutto")

31 ottobre, 2014

Sant'Agata di Militello. Riqualificazione della villa Falcone e Borsellino - Parte Quarta - Intervista al RUP Antonino Caruso.

 P.O. FESR 2007/2013 - Bando relativo alla linea di intervento 3.3.2.2 - Comunicazione ammissibilità a finanziamento relativa al progetto - "RIQUALIFICAZIONE DELLA VILLA FALCONE BORSELLINO.
In data 10 giugno 2011 l'Assessorato Regionale del Turismo dello Sport e dello Spettacolo della Regione Siciliana, comunica al Comune di Sant'Agata Militello che è stata approvata la graduatoria di merito dei progetti utilmente valutati di cui al bando relativo alla linea di intervento 3.3.2.2 e scrive:
"Per potere emettere il Decreto di finanziamento, codesto Ente, essendosi collocato utilmente in graduatoria entro la disponibilità finanziaria  dovrà trasmettere il progetto esecutivo entro 90 giorni. [........]".  Oggi, 31 Ottobre dell'Anno Domini 2014 sono ancora a scrivere, a intervistare e a produrre filmati sui "Lavori di riqualificazione della Villa Falcone e Borsellino". Vi propongo questa intervista al "nuovo" R.U.P., geometra Antonino Caruso che ci farà il "nuovo" punto sulla situazione attuale. Il resto lo saprete nella "Quinta Parte" che, spero, possa anche essere l'ultima di questa serie ma non la "conclusiva". Vediamo e ascoltiamo insieme il "videoclip" che ho diviso in due parti per complessivi 15 minuti e 40 secondi. Abbiate pazienza e non fate la "rivoluzione" per gli accadimenti politici e tecnici santagatesi. Tuttalpiù protestate come avete già fatto per le due discariche, per i lavori di Piazza Duomo, su quelli del lungomare, sulla riqualificazionee delle ville (Bianco, Padre Pio) e per i lavori di completamento del porto (Porto dei Nebrodi o Porto delle Nebbie?).



Ma non finisce qui. Continuerò nei prossimi post su questo argomento  e sull'altro relativo al Porto.
In quest'ultimo caso si sta cercando, come sempre, di fare informazione o disinformazione?
*** Per il nuovo RUP che sconosce, a suo dire, le proteste dei cittadini a difesa del verde, riproponiamo questo video con l'invito a mettere in atto tutte le opportunità e le varianti al progetto per evitare che anche questa villa (come la villa Bianco con statua Padre Pio) venga depauperata del verde che attualmente è presente. Ciò può avvenire solo ed esclusivamente con una modifica sostanziale dell'attuale progetto facendo salve solo le caratteristiche che hanno consentito l'accesso al finanziamento e posizionando il nostro comune in condizioni favorevoli all'accesso al finanziamento. Mi riferisco alla "Casa del Turista", al percorso per i non vedenti, alla pista ciclabile, ecc.
L'abolizione o l'estirpazione delle piante (compreso il pitosfero) e degli alberi va evitata in tutti i modi anche abolendo le dune.

30 ottobre, 2014

Sant'Agata di Militello. Gravi problemi igienico-sanitari al Cimitero? Il consigliere Marchese sollecita l'assessore Testa a porre rimedio.

Foto d'archivio: Ingresso del Cimitero
 Gravi problemi igienico-sanitari al Cimitero? Il consigliere Marchese sollecita l'assessore Testa a porre rimedio o a smentire. Ed arriva il Comunicato e la smentita del Sindaco.
"Dopo le notizie apparse sulla stampa nei giorni scorsi, circa "gravi problemi igienico - sanitari" presso il Cimitero Comunale, mi aspetterei che l'Amministrazione Comunale, nella persona del Sindaco, in considerazione delle sue competenze e prerogative di Ufficiale di Governo proprio in materia igienico -sanitaria, ovvero, in sua temporanea assenza (come nella giornata di oggi pare stia accadendo), il Vice Sindaco (nella persona dell'avv. Testa che detiene peraltro anche la delega ai servizi cimiteriali), intervenisse per dichiarare se esiste o se non esiste un problema di tale gravità  e se quindi, nel secondo caso, i citati articoli di stampa non possano procurare presso i cittadini e le stesse Pubbliche Autorità un ingiustificato allarme. (continuate a leggere cliccando su "leggi tutto")

29 ottobre, 2014

Sant'Agata di Militello. Porto dei Nebrodi. Resettiamo tutto e ricominciamo dall'inizio?

Benvenuti a San'Agata di Militello -
.porto dei nebrodi. !! .
Andava invece scritto:
"Porta dei Nebrodi"
  Il Comune di S.Agata Militello, in data 24.10.2014 ha depositato all’Assessorato Regionale alle Infrastrutture la relazione del RUP ing. Basilio Ridolfo, nella quale sono state rilevate tutte le incongruenze dell’iter procedimentale e le inadempienze della Cogip nella redazione del progetto esecutivo. L'ing. Ridolfo, Capo dell’Ufficio Lavori Pubblici del Comune di S.Agata, che ha sostituito l’ing. Contiguglia, attualmente sospeso dal servizio a seguito dei provvedimenti restrittivi dell’autorità giudiziaria, scrive nella sua relazione all'Assessorato:
 “il progetto esecutivo agli atti del Comune non si ritiene attuabile e, presentando concreti e significativi profili di non conformità al progetto definitivo ed aumenti notevoli di costi di cui dovrà farsi carico la stazione appaltante (N.d.blogger- Leggi: Comune di Sant'Agata Militello), ai sensi dell’art. 15 del Capitolato speciale d’appalto, non è – nella sua stesura attuale – meritevole di approvazione “.
E continua affermando che: (clicca su "leggi tutto" per continuare a leggere)

27 ottobre, 2014

Sant'Agata di Militello. Villa Falcone e Borsellino. Lavori riqualificazione. Parte Terza


Villa Falcone e Borsellino. Lavori riqualificazione.  Bella "Patata Bollente"  è stata lasciata in eredità dall'Amministrazione Mancuso per la nuova amministrazione Sottile! Ed ora chi deve sbrogliare la complicata ed aggrovigliata matassa che tecnici, progettista, RUP e responsabili vari, hanno prodotto?
La risposta, forse l'avrete o la leggerete nel prossimo post. Intanto leggete quanto ha scritto l'Assessorato Territorio e Ambiente della Regione Siciliana in data 26 Giugno 2014


(Continua a leggere cliccando su "Leggi tutto")

Sant'Agata di Militello. Villa Falcone e Borsellino. Le cause e i motivi che ritardano l'inizio dei lavori. Seconda Parte.

Le foto possono essere ingrandite ciccandoci sopra.
Lavori di riqualificazione della Villa Falcone e Borsellino funzionale allo sviluppo turistico.
Note al Progetto.
" - 1) Il progetto è mancante, come già appurato, della Concessione Demaniale e della consegna delle aree sulla quale dovranno andare a realizzarsi i lavori di cui in oggetto;
- 2) E' mancante del parere della Soprintendenza Beni Culturali e Ambientali, ai sensi della legge 12711;


26 ottobre, 2014

Sant'Agata di Militello. I motivi o le cause che ritardano l'inizio dei lavori alla "Villa Falcone e Borsellino". Prima Parte.

Villa "Falcone e Borsellino".
"Quali sono i motivi o le cause che impediscono l'inizio dei lavori già appaltati?".
Mi chiedevo in un videoclip già pubblicato in un post di alcuni giorni fa.
Cliccare sulle foto per ingrandirle.
L'antefatto lo conosco e lo conoscono gli assidui lettori di questo Blog-Diario.
Quando ho realizzato il videoclip citato, certamente non potevo prevedere che, a distanza di pochi giorni, il mare avrebbe inghiottito parte del marciapiede e del muro paraonde del Viale della Regione Siciliana (di fronte alla Villa Bianco).  Avevo chiesto ripetutamente a Giuseppe Puleo (Assessore ai Lavori Pubblici) il perché di tutto questo ritardo. La riposta era stata "lapidaria":

25 ottobre, 2014

Sant'Agata di Militello. I danni della mareggiata alla banchina del Viale della Regione. Previsti già nel gennaio del 2012 da questo "inutile blog".


I danni della mareggiata alla banchina del Viale della Regione. Erano già stati previsti nel gennaio del 2012 da questo "inutile blog".
Questo, infatti scrivevo in un post del 14 gennaio, 2012:
Sant'Agata Militello. ....... i danni della mareggiata, i lidi e la "Villa Falcone Borsellino". 

"Basta osservare la spiaggia ed alcuni punti fissi di riferimento (quali ad esempio le scale che dalla villa portano al mare) per rendersi conto che la spiaggia si è abbassata da un minimo di un metro ad oltre un paio di metri.  

La forza dei marosi che si è abbattuta in tutta la fascia tirrenica e le onde che nella fase di risucchio hanno asportato tutto il materiale esistente nella parte battuta, hanno provocato i danni che, ad una visione attenta, si manifestano in maniera molto grave anche dal punto di vista economico e di ripristino. La spiaggia si è, come dicevo, abbassata e il materiale di copertura, accumulatosi nel corso degli anni, ha fatto riaffiorare quello che c'era sotto.(Continuate a leggere cliccando su "Leggi tutto". La conclusione?)

24 ottobre, 2014

Sant'Agata di Militello. Mareggiata fa crollare la banchina del lungomare. L'ennesimo "colpo di grazia" offerto dagli elementi naturali alla città.

Sant'Agata di Militello. Mareggiata fa crollare la banchina del lungomare. L'ennesimo "colpo di grazia" offerto dagli elementi naturali alla città.
Si poteva fare qualcosa per evitarlo o limitare i danni?
Io so ! Ma in questo momento, personalmente, non voglio fare commenti, avanzare giudizi e opinioni o rimedi. Preferisco non fare neanche la "Rassegna Stampa" che è soltanto cronaca e notizie.
Il "Popolo di Facebook" si è improvvissato fotografo e videomaker ed ecco piovere sul Web una infinità di foto e di videoclip. Alcune scattate con "smartphone" più o meno sofisticati. Anch'io ho cercato, a modo mio, di video-raccontare e immortalare il "tragico avvenimento". Tragico non perché abbia fatto vittime umane ma perché, conoscendo il "nostro ambiente" (santagatese) e la "nostra politica" (anche questa santagatese) o le nostre risorse economiche e professionali, penso proprio che il "marciapiede" e il muro di sostegno resteranno per anni e anni allo "status quo" ('zzu Caloriu: resterà così). E quindi sarà una piccola tragedia per l'economia della nostra cittadina, per i turisti che venivano in estate per passeggiare o correre sul più bel lungomare della zona. Dopo il videoclip da me girato e presente anche su "YouTube" e che potrete non visionare (ne avrete visti decine), leggete alcuni commenti che, appunto, il "Popolo del Web" o gli utenti di "Facebook", incontrollati e presi da stizza, hanno scritto e che in parte, col copia-incolla. inserisco in questo post. Lo faccio per i non "faceboocchiani" e per coloro che si sono visti sfuggire velocemente quanto era stato scritto. Continuate a leggere cliccando su "Leggi tutto".

Sant'Agata Militello. Food and Fashion. Presentato alla stampa l'evento di successo del CCNG.

Presentato ai media e alla stampa, nella Sala dell'Hotel Palazzo Fortunato, l'Evento organizzato dal Centro Commerciale Naturale Gallego, "Food and Fashion". 
Il Presidente, Massimo Morello, ha illustrato e reso noti alcuni particolari e personaggi che quest'anno, renderanno sempre più interessante e gradevole questo "Evento"  che negli anni passati ha attirato nel nostro comune tanti ospiti e visitatori provenienti dai paesi vicini, da tutta la Sicilia e di oltre stretto.
Lo spettacolo e la sfilata di moda vedrà la partecipazione della straordinaria voce e presenza di  Daria Biancardi "The Voice of Italy 2014". Presenterà, come da tradizione e consuetudine, Saro Parisi.
Dalle ore 19  di sabato 25 ottobre in Piazza Vittorio Emanuele:
- Degustazione di "Arancini" e "Cannoli Siciliani"
Alle ore 20.30 in Piazza Castello:
- Serata di Moda".
La "Conferenza Stampa", nelle parti essenziali e con alcuni interventi,  nel video che segue:




20 ottobre, 2014

"Sagunto" non solo viene espugnata. E' stata messa a fuoco, distrutta e ancora il peggio deve arrivare!

"Sagunto" non solo viene espugnata. E' stata messa a fuoco, distrutta.
 E ancora il peggio deve arrivare!
 Solo la metà della metà di alcuni consiglieri, eletti democraticamente e liberamente dagli elettori, se avesse un po' di coscienza e dopo attenta riflessione, potrebbe porvi parzialmente rimedio. Ma non lo faranno. I condizionamenti politici ed alcuni legami affettivi, familiari, di amicizia, di interesse, forse, glielo impediranno.

15 ottobre, 2014

Sant'Agata Militello. "Fuoco amico o bordate" indirizzate al Sindaco Sottile e alla sua giunta?

"Fuoco amico", così viene chiamato in tutte le guerre, il colpo sparato contro  il "nemico" e che per mero errore finisce col colpire il "comandante in capo", poi il vice-comandante e altri ufficiali che fanno parte della stessa compagine o dello stesso esercito. 
Nel nostro caso "le bordate" o le "cannonate" o i "missili" sono sparati dagli occupanti la stessa nave con l'intenzione di far affondare la stessa "corazzata" e con loro stessi a bordo. 
Io non capisco e mi rifiuto di capire. 
Sono all'oscuro della situazione politica complessiva e non  mi spiego perchè, nonostante le "inteligentie" e le "professionalità" in gioco e in opera non si sia riusciti a trovare (indipendentemente dagli interessi personali e dalla visibilità politica) un fattore comune che mettesse al primo posto gli interessi dei cittadini e della città. 
"Ab initio" (scusate il mio latino maccheronico ma farebbero bene a mangiare meno maccheroni e meno pizze e forse a bere anche meno vino e a partecipare a meno cene conviviali e manifestazioni), dovevano chiarire, in modo "inequivocabile" e con un documento scritto e sottoscritto dalle parti, quello che doveva essere l'impegno da rispettare e da prendere in seria considerazione per "dimostrare" agli elettori e a coloro che li avevano votati, che effettivamente  si voleva dare una "svolta" all'attività amministrativa. (Continuate a leggere. In fondo al post c'è anche una vecchia intervista. Cliccate su "Leggi tutto")

Il "Sondaggio" sul sindaco di Sant'Agata Militello, Carmelo Sottile, a circa 15 mesi dall'insediamento.

Le risposte al "Sondaggio" sul "gradimento" e sull'operatività del sindaco Sottile del comune di Sant'Agata di Militello ed indirettamente sulla sua "giunta", potrebbe risultare poco attendibile se consideriamo il fatto che attraverso "internet" e questo Blog ha raggiunto "solo" una parte della popolazione santagatese, quella "culturalmente" ed economicamente più elevata e che dispone di pc e linea ADSL. Solo in casi rari (vedi "zzu Caloriu") raggiunge i più anziani e quelli che la politica non vogliono o "non possono" seguire o commentare.
 Alcuni giovani, fatte le debite eccezioni, sono in rete in tutt'altre faccende affaccendati. Mi voglio augurare che i "foraggiamenti" da parte di genitori, nonni, zii ed affini duri ancora per molto e che possano continuare a servirsi di internet e dei "social" per giocare e farne uso poco appropriato dal punto di vista formativo ed educativo. Fare un "sondaggio" non in rete ma direttamente e con "telecamera" a corredo, sarebbe, nella nostra cittadina, improponibile e forse "disastroso" e  "non attendibile".
Molti non risponderebbero, altri scapperebbero davanti a microfono e telecamera, altri darebbe risposte non "rispondenti" alla realtà. Ecco spiegato il motivo di questo "Sondaggio in rete" (attendibile o poco credibile non cambia il risultato ottenuto). In questi 25 giorni (l'ho aperto il 4 settembre e chiuso il 30) il sondaggio ha ricevuto 1140 risposte e conseguentemente ha richiesto ai partecipanti circa "8.000 clic" complessivi. Ad onor del vero molti avranno risposto in giornate differenti e più volte.
 Il regolamento lo prevedeva ed il "form" ha eliminato le risposte date dallo stesso pc nella stessa giornata.
 Non ho saputo e potuto fare di meglio.
 E' palese l'insoddisfazione generale dei cittadini ma è "condizionata" dagli avvenimenti locali e non locali.
(Continuate a leggere cliccando su "Leggi tutto" per avere  i risultati del "Sondaggio").

13 ottobre, 2014

Sant'Agata Militello. Villa "Falcone e Borsellino". Ristrutturazione si o no? La prima parte con un videoclip.

La progettazione, l'appalto, il finanziamento per la ristrutturazione della "Villa Falcone e Borsellino", ha fatto sorgere tanti interrogativi. Ora se ne aggiunge un altro molto importante perché toccherà, se non risolto in tempi brevi, le casse comunali e quindi indirettamente anche le tasche dei cittadini. Se si perde il finanziamento di circa un milione e mezzo di euro, la ditta che ha partecipato al bando per l'appalto dei lavori potrebbe chiedere un risarcimento per il "mancato guadagno".  La visione di questo videoclip è vietata ai minori di 16 anni ed a coloro che sanno solo criticare e "non operare" con coscienza, competenza e "imparzialità".

I commenti dell'assessore Puleo e dei lettori: (continua a leggere cliccando su "Leggi tutto")

11 ottobre, 2014

Il Drago volante sorvola il porto di Sant'Agata Militello, la villa Bianco (Padre Pio), il Castello Gallego e il Palazzo Municipale.

Il Drago volante sorvola il porto di Sant'Agata Militello, la villa Bianco I Lotto (con Statua Padre Pio), il Castello Gallego (piazzale Baglio Saraceno) e il Palazzo Municipale. (condividere anche su FaceBook)
Clicca sul simbolo "Play" qui sotto per visualizzare il videoclip. Incredibile !!!!








09 ottobre, 2014

Da "il Fatto Quotidiano": Il senatore Azzolini, un presunto truffatore salvato dalle sconce intese.

Resto, quanto meno, "basìto" (traduzione per 'u zzu Caloriu: basìto= impietrito, attonito, privo di forza di reazione) dopo aver letto su "Il Fatto Quotidiano.it" quanto ha scritto ieri, 8 ottobre, Peter Gomez e che riporto integralmente.
Mi auguro, quanto meno, che "La storia non si ripeta" anche se aver studiato filosofia e Gian Battista Vico non mi fa ben sperare. Non vorrei essere nei panni di "qualcuno", e perchè no, e nei panni di "qualcuna". Grandi difficoltà dovranno essere superate e con i mezzi e l'enorme carico di lavoro, non penso sia agevole.
Ovviamente ogni riferimento ad altre analoghe situazioni è "puramente casuale" e non "causale".